Consigli, Cura dei capelli

Il metodo della ragazza riccia! The curly girl method!

Oggi voglio fare un breve viaggio indietro nel tempo, ossia da come è iniziata la cura dei miei ricci.

Ho più volte narrato di come ho imparato a gestire i miei ricci afro guardando video tutorial su youtube USA, e leggendo blogs e libri americani, ma non ho mai specificato (almeno che io ricordi) che in principio seguii una tecnica ben precisa: il “curly girl method”!

Questo filone segue un “metodo” specifico per la cura dei ricci, ideato dalla hairstylist Lorraine Massey.

Il metodo da lei creato è stato descritto dettagliatamente nel suo libro-guida e la prima edizione non comprendeva la tipologia di riccio afro, aggiunto solo successivamente, diversi anni dopo.

Io acquistai qualche anno fa questo manuale, perché in America ormai anche moltissime persone afroamericane seguivano i diktat contenuti in esso e quindi, incuriosita, lo comprai in inglese (poiché non era ancora stato tradotto in italiano, ora non so).

In cosa consiste?

Probabilmente ciò che leggerai non ti risulterà così nuovo, perché più o meno oggi ogni riccia, afro o non, segue molte di queste regole, ma all’epoca fu una specie di rivoluzione.

Il metodo si basa su alcune semplici regole che non dovrebbero essere infrante (detta così sembra una setta 😂). Le direttive in sostanza sono:

1- Crearsi una routine capillare (lavaggio-condizionamento-styling)

2- Tenere alla larga dai propri ricci tre ingredienti specifici, ossia i solfati, responsabili del crespo e i siliconi (insolubili) che filmano i fusti dei capelli impedendo loro di ricevere la giusta idratazione e l’alcohol.

3- Lavare sempre i capelli con un co-wash (balsamo lavante) al posto dello shampoo.

4- Usare solo le dita per pettinare e sciogliere i nodi.

5- Asciugare i capelli con un panno in microfibra, all’aria o al massimo con diffusore.

Tralascio le altre cose scritte, perché poi si entra nella specificità di ogni tipo di riccio e nelle tecniche più adeguate per le varie chiome ricce.

Addentrandomi sempre più nel mondo natural mi resi presto conto che questo “metodo” aveva molte varianti, perché ogni youtuber o blogger che seguivo lo adattava alle proprie esigenze personali: quindi c’era chi diceva di amare i siliconi, chi sosteneva di aver bisogno assolutamente dello shampoo, chi si trovava bene con la spazzola e il pettine, chi affermava che solo I solfati lavano bene, ecc…

Da qui cominciai a capire che i suggerimenti del CGM sono preziosi, ma che nel mondo dei capelli ricci/afro, non possono esserci norme troppo rigide che vadano bene per chiunque, non troverete nemmeno due parrucchieri d’accordo su tutto.

Quindi sto consigliando di fare le cose a casaccio?

Assolutamente no!

Quello che dico e che ho già detto altre volte è di conoscere i tuoi capelli, di imparare cosa funziona per loro e di non temere di cambiare se ciò che fai non ti aggrada 🤗

Per quanto riguarda il CGM molte direttive le seguo tuttora, come non usare sempre i solfati o siliconi e alternare periodicamente il co-wash allo shampoo.

Nel mio prossimo articolo ti parlerò degli errori da non fare mai sui capelli ricci 😕

🤗🤗🤗

Se ti è piaciuto questo articolo, seguimi anche su Instagram

🤗

https://www.instagram.com/riccidiriccioli/?hl=ite su facebookhttps://m.facebook.com/FrancescaHoll28/?tsid=0.6127212921893288&source=result

To be continue…

Francesca

2 pensieri su “Il metodo della ragazza riccia! The curly girl method!”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...